Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

BOLLE DI SAPONE giganti e parlanti

BOLLE DI SAPONE giganti e parlanti

La bolla è poesia, se scoppia è occasione di sorrisi o di protesta...molesta! LA CANTADINA da Genova


SCOPPIAMI

Pubblicato da cantadina su 31 Dicembre 2014, 11:24am

Tags: #burlesque

Burlesque erotico satirico.

Una burla del burlesque, comico, giocando eroticamente con bolle di sapone tra luci, poesia e canzoni, ironizzando sulla "libertà sessuale" fatta stereotipi indotti. Ampio spazio all'improvvisazione, con il coinvolgimento/sconvolgimento del pubblico. Una occasione imperdibile per informare sugli effetti della depilazione...estrema! tra informazioni scienti-fiche e situazioni ridicole.

Su una colonna sonora del DUO VINTAGE simona improvvisa canti, balli e bolle!

ALLE VOLTE Accompagnata dalla Tromba di Matilde

Ideato da Simona Ugolotti e Francesca Capra.

VIDEO PROMO

******************

SCHEDA TECNICA AL CHIUSO

SCHEDA TECNICA STRADA:

  • Durata variabile a secondo delle esigenze da un minimo di 10/20 minuti, ripetibile mai uguale.
  • Autonomia di Luci e Audio (40w)
  • Possibile accompagnamento musicale del DUO VINTAGE
  • A carico dell'organizzazione 2 seggiole leggere non pieghevole senza braccioli.
  • Spazio minimo frontale per le bolle (4m x 4m)/Lontano da strade

LO SPAZIO FRONTALE DEVE TENERE IN CONSIDERAZIONE ANCHE DELL'ALTEZZA AFFINCHE' LE BOLLE NON VENGANO INTRALCIATE DA RAMI O ALTRO.

ADATTO AGLI ADULTI....ma i bambini se sono presenti si divertono e lo spettacolo è adattabile alla presenza di bambini ;)

CURRICULUM CANTADINA

contatti:

simonaugolotti@gmail.com

3475438201

testo articolo di C.Cabona, potete leggere infondo pagina

testo articolo di C.Cabona, potete leggere infondo pagina

SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
SCOPPIAMI
 copertina cd scoppiami CODICE D'ORIGINE
copertina cd scoppiami CODICE D'ORIGINE

CD AUDIO DI SCOPPIAMI:

  • SCOPPIAMI (di simona Ugolotti)

RACCOLTA DI CANZONI CHE FANNO PARTE DELLO SPETTACOLO OMONIMO

BEL POLLO traduzione italiana di Big Splender

NATURN BOY in italiano, nella versione di Natalino Otto

LA VOCE AGGANCIA improvvisazione vocale al femminile

SOFTLY cantata in maniera ironica...e ubriaca

OFFICINA due pezzi con voce e sint....sempre al femminile

SUSANNA PUNK canzone popolare tramandata di bocca in bocca dalle bambine.
Dal principe all'anello, le botte e la gravidanza, destino segnato! ma per fortuna in molte lo abbiamo tradito. beat box di L.A. Praussello

le basi sono o autoprodotte o piratate!!!

ORDINA , COMPERA O BARATTA...A QUESTO LINK

DOVE SIAMO ANDATI CON SCOPPIAMI:

  • RIVIERA LIGURE E TOSCANA ESTATE 2013 CON LA CAROVANA RATATA
  • SETTEMBRE 2014 PORTO ANTICO
  • ALASSIO 2013 OTTOBRE ARCI BRIXTON
  • SESTRI LEVANTE GENNAIO 2013 RANDAL
  • OTTOBRE 2013 MINIMO BURRIDDA GENOVA
  • 8 MARZO 2014 GIARDINI LUZZATI (GE)
  • 7 GIUGNO 2014 FALLAVECCHI (MI) festa del Teatro Pane e Mate http://teatropanemate.it
  • 10 AGOSTO 2014 COMUNITA' (LECCO)
  • AGOSTO 2014 PIAZZA SESTRI LEVANTE
  • LUGLIO 2015 SMS LAGACCIO GENOVA
  • SETTEMBRE 2015 FESTA PRIVATA (MILANO)
  • NOVEMBRE 30 BOCCADASSE (Kalomè) (GE)
CODICE D'ORIGINE di S.U.
CODICE D'ORIGINE di S.U.

Preparare gli spettacoli, per me, significa sempre applicarsi in uno studio dettato inizialmente dal desiderio di non dire troppe stupidaggini, poi si comincia a capire, conoscere e magicamente mi ritrovo coinvolta nel piacere del sapere e la voglia di condividerlo. Sul pelo ho avuto delle conferme a cose che già pensavo e pure cose nuove. Oltre ai dati più scientifici, ho scoperto, una lettura antropologica dei nostri comportamenti tra storia, cultura e psicologia.

Quello che a noi appare come scelta individuale, in realtà proviene da un preciso

condizionamento. L'antropologia dice che la moda dell'atteggiamento sexy è dettata inconsapevolmente dalla pornografia, nata per il piacere del maschio, servita al cinema sul grande schermo. Sulla questione della depilazione ad esempio si ipotizza che da quando il cinema porno è passato sul piccolo schermo con l'arrivo del VHS e dopo sul computer, quindi a consumo casalingo, ha la necessità visiva di dare più luce alla “zona riprese” per esaltare i particolari e da qui la pratica della depilazione. Associare poi alla depilazione la pulizia in tutti i sensi (igiene – pudicizia) per assuefare anche la donna al consumo della pornografia. Il nostro comportamento è condizionato dal modello industriale, se tutti ci depiliamo, ci lucidiamo come automobili siamo facilmente prevedibili quindi siamo prodotto di mercato senza rischi, coprendo una zona di utenza certa; dagli estetisti alle creme e saponi, sino alla cura delle patologie legate alla pratica della depilazione. Diventiamo corpi al servizio del piacere di un uomo e del mercato. Un altro aspetto è quello dell'immagine, nel senso che noi affermiamo la nostra esistenza in base all'immagine che diamo e che ci cuciamo addosso, usando il nostro corpo come una pagina bianca per scriverci sopra un codice, che crediamo nostro ma è evidentemente condizionato dal mercato, dalla politica, dalla chiesa e dalla nostra cultura.

La distinzione tra bello e brutto non è scelta individuale istintiva e di gusto.

Forse, un passo verso la libertà sessuale potrebbe essere la ricerca semplice del godere e trovare una strada che possa esprimere la propria sessualità fuori dagli stereotipi, più istintiva, artisticamente libera, cangiante, improvvisando con i sensi ascoltando gli odori i colori di tutto l'universo intorno.

(Di S.U.)

articolo SECOLO XIX DEL 16/10/2013 DI

-CLAUDIO CABONA-

UGOLOTTI, MONOLOGHI E BURLESQUE 
COSÌ SI RACCONTANO LE DONNE DI OGGI 

CLAUDIO CABONA 

IRRIVERENTE, satirica, riflessiva. 
Simona Ugolotti, attrice e cantante, sarà protagonista dello spettacolo “Scoppiami!”in programma venerdì alle 22 al circolo Arci Brixton di via Robutti ad Alassio. Un monologo, intervallato da canzoni e sketch,con al centro la donna e la sua femminilità,
“snaturata e avvilita”.«È un argomento molto serio che, però, tratterò con ironia» spiega l’attrice «sarà uno spettacolo di teatro e canzone durante il quale cercherò di coinvolgere il pubblico, facendolo interagire con me attraverso giochi e commenti personali. Proverò a scardinare l’idea dominante che “per belli apparire, bisogna soffrire”». 

Il testo della Ugolotti gioca volutamente sui doppi sensi,prende di mira “il maschilismo” e attraverso la comicità prova a trasmettere un’altra idea di donna.«Partirò dal burlesque, dalla donna sensuale e auto ironica» continua l’attrice «canterò canzoni che hanno fatto la storia di questo genere di spettacolo e, giocando con delle grandi bolle di sapone, farò la donna provocante anche se sono un maschiaccio. Sarò bella anche se non sono bella. Successivamente inizierò a trattare i temi tanto cari alla donna moderna come la depilazione o l’abbigliamento, cercando di far capire il mio punto di vista». Anche l’uomo non viene risparmiato dall’attacco satirico. «La donna segue, anche in modo inconsapevole,i canoni che piacciono all’uomo ed è per questo che oggi le ragazze giovani sono tutte uguali, pochissime spiccano per originalità» sottolinea Ugolotti «in questo turbine di creme, cremine, depilazione e vestiario 
omologato ormai sta entrando anche il maschio. Si sta facendo del male con le stesse armi con cui ha assoggettato la donna. Ecco, questi sono quelli che il mio pubblico ha ribattezzato 
“i pistolotti della Ugolotti”». L’attrice non è nuova a spettacoli 
satirici e a scelte controcorrente. «Ho fatto la contadina per tanti anni, ma la passione per la musica e il teatro l’ho sempre avuta nel cuore» ricorda «così unendo queste due parti della mia vita ho creato spettacoli sull’allevamento delle galline, sull’agricoltura e sui semi. Mi hanno anche dato il soprannome di “cantadina”.
Ho sempre cercato di rendere le rappresentazioni che propongo 
divertenti perché io, in fondo, non mi sento una vera attrice,ma piuttosto un clown, capace di adattarsi a tutte le situazioni». Esibizioni per adulti,ma anche spettacoli per bambini. 
«Mi piace variare» conclude «giocare con i più piccoli ti fa crescere 
molto. E ti costringe a non prenderti seriamente».
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post

Archivi blog

Post recenti